Bergamo, 4 luglio 2018

L’Assemblea dei Soci tenutasi oggi, 04 luglio 2018, ha approvato la versione finale del “Programma di Bacino del Trasporto Pubblico” (PdB) che, per effetto della Legge Regionale 6/2012:

  • detta le disposizioni in materia di programmazione, regolazione e controllo dei servizi,
  • ridefinisce la rete dei servizi su gomma ed impianti fissi (tramvia, funicolari, funivia),
  • coordina la programmazione regionale e locale del settore.

Si conclude così un’intensa attività avviata nel 2016 attraverso al quale si è programmato il futuro del trasporto pubblico del Bacino. L'attività ha visto numerosi incontri di discussione e di condivisione fra tutti gli Attori interessati, presenti nella Conferenza Locale del Trasporto Pubblico (CLTP) e sul Territorio.

Il PdB delinea il Traporto Pubblico Locale (TPL) dei prossimi anni e costituisce la base tecnica per la messa a gara dei servizi.

Il PdB imposta lo scenario del TPL a cui tendere, ma definisce nel contempo il servizio realisticamente realizzabile con le risorse a disposizione, disegnando le opzioni di sviluppo nel momento in cui potranno essere disponibili ulteriori risorse.

Si traguarda quindi ad una offerta complessiva di circa 25 milioni di vetture-km, partendo da una base di 22 milioni di vetture-km (volume compatibile con le risorse disponibili) e lasciando l’ attivazione progressiva per “pacchetti” di servizio finalizzati a completare l’offerta al momento vincolata dalle risorse disponibili.

Due gli obiettivi che hanno guidato la progettazione del futuro sistema TPL :

  • realizzare un’unica rete di servizi, integrando le reti urbane ed interurbane, i sistemi su gomma ed in sede fissa e adottando un unico sistema tariffario per tutta la rete, servizio ferroviario compreso;
  • creare l’abitudine al trasporto pubblico, offrendo un servizio disponibile su tutto il territorio e per tutti i periodi dell’anno, puntando ad una leggibilità dell’offerta orientata anche alla domanda occasionale.

Ne deriva una rete di Bacino che, strutturata sul Sistema Ferroviario Regionale, dirama verso il territorio 7 linee “RLink”, (linee con standard di qualità definiti a livello regionale) e che rappresentano l’ossatura di un sistema interurbano dotato di 15 linee portanti e 88 linee di adduzione, inclusa la funivia Albino-Selvino, integrate nell’Area Urbana con la Tramvia delle Valli, le due funicolari, 7 linee di forza e 10 linee di supporto.

Il dimensionemento dei servizi ha considerato sia le necessità delle direttrici ad elevata intensità di mobilità, che le cosiddette "aree a domanda debole" per le quali vengono garantiti i livelli di servizio necessarti all'accessibilità dei territori. 

La presenza del biglietto unico integrato garantirà una libera gestione del viaggio attraverso tutti i mezzi disponibili: treno, tram, funivia, funicolari, bus interurbani ed urbani.

L'utilizzo del biglietto integrato, consentirà in Area Urbana di avere a disposizione un doppio livello di servizio: servizi diretti costituiti dalle tratte urbane delle linee interurbane e servizi capillari propri dei servizi di area urbana.

Il biglietto unico integrato, che verrà adottato con il supporto della bigliettazione elettronica, è la base sul quale si sta formulando il nuovo Sistema Tariffario Integrato di Bacino (STIBM), delineato nel PdB ed attualmente in fase di avanzata preparazione.

Il Bando di Gara che rinnoverà i contratti di servizio dal 2019 sarà l’occasione per il rinnovo del parco autobus per:

  • contenere la vita media dei mezzi, per una maggiore garanzia di affidabilità, qualità e comfort del viaggio,
  • ridurre l’impatto ambientale dei mezzi introducendo mezzi a bassa emissione di nuova generazione,
  • adeguare i mezzi agli standard di accessibilità e fruibilità per le Persone a ridotta mobilità,
  • completare la dotazione dei mezzi con le tecnologie più aggiornate: bigliettazione elettronica, monitoraggio, videosorveglianza, avviso ai passeggeri, etc...

I documenti finali del Programma di Bacino sono disponibili sul sito dell’Agenzia.

Da oggi l’attività dell’Agenzia si concentra sulla preparazione del nuovo sistema tariffario integrato (STIBM), sulla preparazione del Bando di Gara per il rinnovo dei Contratti di Servizio e nella successiva attività negoziale, che dovrà concludersi necessariamente nell'estate del 2019, come regolato dalla Legge Regionale n° 6/2012.