Lavori in corso per il futuro del trasporto pubblico locale

Bergamo, 11 aprile 2017. "Lavori in corso per il futuro del trasporto pubblico locale: organizzare gli ambiti e procedere agli affidamenti", è il tema del convegno organizzato da Federmobilità - che si è svolto lunedì 10 aprile 2017 - al quale ha partecipato l'Agenzia di Bergamo.

Leggi il documento relazionato dal Direttore Emilio Grassi.

 

 

 

TPL e PdB, i temi della terza Conferenza del trasporto pubblico locale

 

 

Bergamo, 3 aprile 2017 

 

Il trasporto pubblico locale si avvarrà di una nuova metodologia di ripartizione dei fondi, basato su fabbisogni e costi standard. Questo è uno dei temi presentati al terzo incontro della Conferenza Locale del Trasporto Pubblico, tenutosi lunedì 3 aprile presso lo Spazio Viterbi della Provincia di Bergamo.

In una sala particolarmente gremita dai rappresentanti delle varie associazioni di categoria e dai sindaci del territorio bergamasco, il Direttore dell’Agenzia, Emilio Grassi,  ha informato che la Regione Lombardia sta definendo la nuova metodologia di ripartizione dei contributi che sarà applicata da quest’anno. “Le ricadute per il Bacino di Bergamo – dichiara Grassi - potranno essere note solo in autunno, al termine dei lavori regionali; per ora Regione Lombardia ha impegnato la quota dell’85% delle risorse,  che consente di coprire i servizi di Tpl sino a ottobre, periodo in cui sarà resa nota l’entità disponibile per chiudere il 2017”.

Il Direttore ha proseguito sintetizzando le attività di consultazione della bozza del Programma di Bacino, effettuate nello scorso periodo di febbraio-marzo, sulla cui base sono state impostate le attività di sviluppo della prossima versione del PdB. Gli elaborati di dettaglio sono stati presentati ai Sindaci della bergamasca e discussi con loro nel corso di 12 appuntamenti presso ciascuna Zona Territoriale, incontrando circa 100 dei 242 Comuni della provincia. 

Sono stati inoltre effettuati ulteriori  incontri con Associazioni ed Organizzazioni di categoria componenti la CLTP,  e  altri  incontri specifici con alcuni Comuni.

La definizione dei livelli di servizio e le frequenze di base, i vari "pacchetti" di servizi aggiuntivi, le componenti della rete, gli interscambi, i percorsi e le specificità delle linee e il nuovo sistema tariffario integrato, sono alcuni degli aspetti illustrati dalle slides proiettate.

Il piano delle attività predisposto dall’Agenzia prevede la necessità, dopo aver assestato una prima versione del PdB sulla base del trend storico delle risorse disponibili, di  operare un suo riesame per adeguare le proposte tecniche al risultato dell'applicazione della nuova metodologia di ripartizione - prevista dalla Regione Lombardia -, fondata su fabbisogni e costi standard.

          
     
 

 “Il programma dei prossimi lavori del PdB – continua il Direttore – pur non concordando con le scadenze fissate dalla LR 6 del 2012, è coerente con l’applicazione del nuovo metodo di ripartizione dei contributi.  Il tema è stato segnalato in più occasioni alla Regione, sia da parte mia per gli aspetti tecnici, sia da parte del Presidente Gianfranco Manzecchi per gli aspetti più strategici e su questo problema la Regione sta lavorando”.

Al termine sono intervenuti il presidente di ASSTRA Lombardia, Gianni Scarfone, che ha toccato il tema dei servizi attuali e la necessità del loro miglioramento, il sistema tariffario e i rallentamenti delle tempistiche dovuti alle nuove normative di Regione Lombardia. Anche l’assessore alla mobilità del Comune di Bergamo, Stefano Zenoni, ha confermato la situazione confusa di questo periodo, ribadendo nel contempo l’impegno da parte del Comune capoluogo a investire nel Tpl, anche se, per il futuro non si prospettano scenari particolarmente positivi. Il presidente di Coor.Co.Ge, Corlazzoli e la rappresentante Zappella, hanno ribadito il diritto allo studio e la loro preoccupazione per le necessità degli studenti ormai tentati verso il trasporto privato. Hanno inoltre sottolineato l’importanza dei livelli di servizio che devono essere ben bilanciati sui territori, in modo tale che tutti i Comuni abbiano le stesse opportunità, cercando di non creare squilibri e tagli sulla periodicità.

Grassi, ringraziando i presenti, ha dato loro appuntamento entro l’estate per presentare il risultato del monitoraggio del 2016 e lo stato di avanzamento del Programma di Bacino.

 

 

La voce dell’Agenzia ai “Lavori in corso per il TPL”

Bergamo, 5 aprile 2017.

L’Agenzia di Bergamo parteciperà al convegno organizzato da Ferdermobilità: Lavori in corso per il futuro del trasporto pubblico locale: organizzare gli ambiti e procedere agli affidamenti,  che si svolgerà a Brescia il 10 aprile 2017 presso l’Auditorium Capretti.

Il Presidente, Gianfranco Manzecchi, interverrà in materia di “Pianificazione e affidamento”

A conclusione dei lavori il contributo del Ministro Graziano Delrio con il tema “L’intervento del Governo per il Trasporto Pubblico Locale”.

CLTP, il Programma di Bacino ridisegnerà il sistema del trasporto pubblico

Bergamo, 2 febbraio 2017.

Nella splendida cornice della Sala Consiliare di Palazzo Frizzoni, mercoledì 1 febbraio si è tenuta la seconda riunione della Conferenza Locale del Trasporto Pubblico,  prosieguo dei lavori della prima che si è svolta il 30 settembre scorso. Presenti, oltre ai rappresentanti delle varie associazioni e i sindaci del territorio bergamasco, il presidente della Provincia di Bergamo, Matteo Rossi e il sindaco di Bergamo, Giorgio Gori.

Il Programma di Bacino è un’occasione storica per ripensare il TPL in questo periodo di difficoltà a causa della carenza di fondi” – introduce Stefano Zenoni, assessore ai trasporti del Comune di Bergamo, aprendo i lavori della Conferenza  “Un’opportunità per un ragionamento di tipo sistematico e non un’esigenza di far fronte alla mancanza di risorse economiche. Oggi s’inizia ad entrare nei contenuti”. Ringraziando l’Agenzia del TPL per la dedizione e l’impegno profuso per questo progetto, lascia al direttore Emilio Grassi la parola per l’illustrazione del PdB.

 “Il Programma di Bacino è l’elemento tecnico alla base del rinnovo dei Contratti di trasporto pubblico: quello che sarà deciso in questi mesi servirà per i prossimi anni”  - dichiara Grassi – “Molteplici sono le informazioni acquisite sul territorio grazie ai precedenti incontri specifici con i sindaci delle zone omogenee e le associazioni e organizzazioni componenti la Conferenza Locale del Trasporto Pubblico.  Il Progetto ha bisogno di una messa a punto  sulla base di quanto emergerà nelle prossime riunioni sia con i sindaci che con i rappresentanti delle varie organizzazioni di categoria”.

 

 

Presentando lo studio del PdB, il Direttore ha illustrato la visione del TPL, i vincoli esterni, la descrizione dello schema e i criteri per la definizione della rete dei servizi che diventerà l’elemento di base della gara unica per riassegnare il servizio di trasporto urbano ed extraurbano, la domanda di mobilità sia con autobus sia su ferro che con auto, oltre al sistema unico tariffario.

L’ing. Murino, della società TPS PRO incaricata allo sviluppo del Progetto, ha illustrato lo schema  dettagliato della rete anticipando brevemente gli elaborati che verranno presentati negli incontri sul territorio.

I partecipanti hanno ascoltato con attenzione e apprezzato quanto illustrato.

Gianni Scarfone, rappresentante ASSTRA Lombardia  e Valentina Astori, rappresentante ANAV Lombardia, nel loro intervento hanno valutato positivamente il progetto esposto, definendolo ambizioso, e considerate buone le intenzioni dello stesso, seppur mantenendo qualche perplessità a riguardo delle risorse che condizioneranno lo scenario del progetto stesso. Concludendo, sia Scarfone che Astori hanno offerto massima disponibilità e collaborazione per la buona riuscita del futuro Programma di Bacino.

Anche i rappresentanti delle associazioni e delle organizzazioni presenti hanno chiesto un momento specifico di approfondimento e discussione, che verrà programmato e sviluppato in più incontri nel corso del corrente mese di febbraio.

Vedi i documenti presentati nella CLTP del 1/2/17.

 

 

Programma di Bacino, il primo febbraio la presentazione della bozza

Bergamo, 26 gennaio 2017.

Le consultazioni avviate dalla prima Conferenza Locale del Trasporto Pubblico del 30 settembre scorso e gli incontri  di approfondimento tenutisi presso le sedi di ciascuna Zona Omogenea della bergamasca, sono i primi tasselli del processo che porteranno alla nascita del Programma di Bacino del trasporto pubblico.

Ricordiamo che il Programma di Bacino è lo strumento tecnico e progettuale che definisce la rete dei servizi di trasporto pubblico locale, necessario alla prossima “Gara europea” per l’affidamento dei contratti di servizio.

Inizia  così a delinearsi  l’atteso PdB, la cui bozza sarà presentata nella seconda riunione della CLTP che si terrà mercoledì 1 febbraio 2017, presso la Sala Consiliare del Comune di Bergamo, alla quale sono invitati i rappresentanti delle Zone Omogenee della bergamasca, dei viaggiatori, delle associazioni dei consumatori, delle associazioni degli utenti, dei mobility manager, delle organizzazioni sindacali dei lavoratori, delle associazioni delle aziende di TPL, le aziende del TPL e i tre Enti soci dell'Agenzia: Regione Lombardia, Provincia di Bergamo e Comune di Bergamo.

Dopo la presentazione della bozza, il mese di febbraio sarà dedicato agli incontri di approfondimento, sia con i sindaci del territorio bergamasco presso le sedi di ciascuna Zona Omogenea, sia con i rappresentanti delle associazioni componenti la CLTP, sia con i tre Enti soci.

La primavera vedrà la conclusione della fase di stesura del PdB: a inizio del prossimo mese di marzo, con la terza Conferenza Locale del Trasporto Pubblico si chiuderanno tutte le consultazioni e presentato così il Programma del Bacino di Bergamo.

Sarà compito dell’Assemblea dei Soci approvare, verso la fine di marzo, questo nuovo e importante strumento che porterà ad un sistema di trasporto pubblico unitario, che ottimizzerà le frequenze del servizio, migliorandone la qualità e l’efficienza, assicurando nel contempo lo sviluppo dell’intermobilità e l’attuazione del modello d’integrazione tariffaria coerente con gli indirizzi regionali.

L'Agenzia a casa dei sindaci bergamaschi

Bergamo, 9 dicembre 2016.

Continua l’impegno dell’Agenzia nel cercare di districare le problematiche che affliggono il trasporto pubblico bergamasco: a seguito della Conferenza Locale del Trasporto Pubblico tenutasi lo il 30 settembre 2016, in preparazione del Programma di Bacino, nel mese di novembre sono stati organizzati degli incontri di approfondimento presso le sedi di ciascuna Zona Omogenea della bergamasca, così come specificato nel seguente prospetto:

 

Attraverso questi incontri, Emilio Grassi ha voluto raccogliere dalla voce degli amministratori locali le principali criticità presenti nel sistema di trasporto pubblico in ciascun comune o area, nonché traguardare insieme a loro il futuro TPL del Bacino. Non solo gli elementi raccolti rappresentano la base di partenza per la stesura del Programma di Bacino, ma le osservazioni e i suggerimenti segnalati dai singoli Comuni, raccolti anche con successive comunicazioni trasmesse all’Agenzia, sono stati presi in carico per trovare possibili soluzioni a breve.

Approfondimenti nella sezione dedicata alla Conferenza Locale del Trasporto Pubblico.

 

In primavera l’approvazione del Programma di Bacino

Bergamo, 29 novembre 2016

In occasione degli “Stati generali” della Provincia di Bergamo, del 26 novembre scorso in via Gleno, nel laboratorio 8 dell’Azienda Bergamasca di Formazione è stato affrontato il tema del trasporto pubblico locale.

L’ing. Emilio Grassi, direttore dell’Agenzia TPL di Bergamo, ha descritto le varie peculiarità del territorio bergamasco, la domanda di mobilità, il servizio attuale del TPL e il Programma di bacino (PdB), strumento basilare che si propone di riunire e mettere in coerenza tutte le realtà del trasporto pubblico del territorio, la cui approvazione è prevista a primavera del 2017 con l’attuazione nell’estate del 2018.

La proiezione di slides ha permesso ai partecipanti al laboratorio di conoscere il quadro delle necessità di spostamento (studenti, lavoratori e non solo) - che, per cause diverse,  si è modificato negli ultimi tempi, dalle valli alla fascia cittadina e alla pianura, da est ad ovest -, oltre ai vincoli attuali, i problemi da risolvere, il programma regionale, i punti di forza del sistema  e gli obiettivi prefissati dal PdB.

Importante il contributo di alcuni sindaci che hanno messo in evidenza alcuni punti critici di funzionamento del servizio nel proprio territorio, soprattutto in zona montana, in cui ora l’auto è ancora necessaria alla varie esigenze della quotidianità.

Il Programma di Bacino -  dichiara Grassi – vuole realizzare un’unica rete integrata dei servizi di TPL per ricreare quell’”abitudine all’uso del Trasporto Pubblico” che in molti ambiti si è persa. Il PdB sarà l’occasione per risolvere le criticità emerse anche nei vari incontri con i sindaci del territorio e si propone di migliorare il servizio con interventi di ottimizzazione degli interscambi di mezzi diversi, di incremento di orari e coincidenze, di sviluppo della frequenza del servizio e della capillarità delle linee, oltre all’innovazione tecnologica dei mezzi".

 

Vedi le slides presentate nel Laboratorio 8.

Trasporto pubblico locale: la prima conferenza e gli incontri sul territorio

Bergamo, 2/11/2016 - 

Il 30 settembre 2016 si è tenuta la prima riunione della Conferenza Locale del Trasporto Pubblico (CLTP) – propedeutica al Programma di Bacino – in cui sono stati invitati i rappresentanti delle Associazioni, delle Organizzazioni, delle Aziende e delle Zone Territoriali.

Emilio Grassi, Direttore dell’Agenzia, ha illustrato la situazione della disponibilità delle risorse per i servizi TPL.

“Entro la fine del 2016 – spiega il Direttore - per evitare ulteriori riduzioni di servizio e per coprire la mancata contribuzione Provinciale (prevista dal Decr. 153/16) sono necessari 750/800 mila euro. Resta aperta l’incognita del 2017, poiché non sono più disponibili le stese risorse storicamente messe a disposizione dalla Provincia. Su queste basi sono in corso incontri istituzionali fra l’Agenzia, Regione, Provincia e Comune di Bergamo al fine di assestare una soluzione”.

Nel corso della CLTP sono stati presentati gli indirizzi per la preparazione del “Programma di Bacino” chiedendo ai partecipanti della Conferenza di preparare, ciascuno per le proprie competenze, elementi utili a definire il futuro programma dei servizi di bacino (il documento di indirizzo è stato pubblicato sul sito dell’Agenzia).

Il Direttore Grassi si è reso disponibile ad incontrare i Sindaci dei Comuni bergamaschi organizzando incontri di approfondimento in sede ad ogni Zona Omogenea del territorio per conoscere le singole necessità, affrontando così, in loco, le problematiche e le prospettive del trasporto pubblico locale specifico di ciascun territorio.

Il primo incontro si è svolto il 25 ottobre scorso con la Zona Omogenea di Bergamo e l’Area Urbana a Palazzo Frizzoni, ma il calendario continua con:

  • Z.O. Valle Seriana il 3 novembre alle ore 20 presso la sede della Comunità Montana a Clusone;
  • Z.O. Val di Scalve il 4 novembre alle ore 15.30 presso la sede della Comunità Montana a Vilminore di Scalve;
  • Z.O. Isola il 7 novembre alle ore 17.30 presso il Comune di Sotto il Monte Giovanni XXIII;
  • Z.O. Pianura Ovest il 9 novembre alle ore 17.30 presso il Comune di Treviglio;
  • Z.O. Seriatese-Grumellese il 9 novembre alle ore 20.30 presso il Comune di Brusaporto;
  • Z.O. Val Imagna il 10 novembre alle ore 20.30 presso la sede della Comunità Montana a S. Omobono Terme;
  • Z.O. Valle Brembana il 15 novembre alle ore 18 presso la sede della Comunità Montana a Piazza Brembana;
  • Z.O. Pianura Est il 17 novembre alle ore 20.45 presso il Comune di Romano di Lombardia;
  • Z.O. Laghi Bergamaschi il 21 novembre alle ore 18 presso la sede della Comunità Montana Laghi Bergamaschi;
  • Z.O. Hinterland Sud il 24 novembre alle ore 18.30 presso il Comune di Dalmine.

Un aggiornamento sulle risorse: successivamente all’incontro CLTP del 30 settembre, Regione e Provincia hanno definito un apporto straordinario di risorse sufficienti ad evitare riduzioni del servizio in questo ultimo trimestre del 2016. Si sta ancora lavorando sulle criticità del prossimo 2017.

Sul sito dell’Agenzia, sezione "Chi siamo/CLTP" si trovano gli atti e i documenti presentati alla Conferenza.

Avviato il percorso di rinnovo dei Contratti di Servizio del TPL

Sabato 3 settembre 2016 l’Agenzia per il Trasporto Pubblico del Bacino di Bergamo ha pubblicato sulla Gazzetta Europea l’ “Avviso di preinformazione n° 306161-2016 che annuncia, a tutti gli Operatori del settore, la Gara pubblica a livello europeo, che si aprirà per assegnare i nuovi Contratti di Servizio per il trasporto pubblico locale della provincia di Bergamo.

Si tratta infatti di affidare per una durata di 7 anni il servizio urbano ed interurbano - comprensivo di tutti i sistemi oggi presenti: autolinee, tramvia, funicolari e funivia – pari a 20-22 milioni di vetture-km/anno per un valore fra i 44 ed i 49 milioni di euro (più IVA) annuali.

Gli attuali contratti sono stati stipulati nel 2004 ed interessano le tre Sottoreti interurbane (Est, Ovest e Sud) e l’Area Urbana (Bergamo e 27 comuni limitrofi); a questi quattro contratti si aggiunge la Convenzione del 2012 per la Tramvia delle Valli (tram Bergamo – Albino).

Il rinnovo dei Contratti richiede la definizione del “Programma di Bacino” (PdB) che delineerà il sistema unico del TPL per i prossimi anni.

Con il Programma di Bacino l’Agenzia si pone i seguenti obiettivi:

  • individuare i percorsi, i programmi d'esercizio di riferimento, le risorse necessarie e relative fonti di contribuzione;
  • definire un sistema tariffario unico per l’intero Bacino, in coerenza con gli indirizzi Regionali;
  • garantire un’equa distribuzione dei servizi, in funzione della domanda di mobilità e delle esigenze di capillarità del territorio bergamasco;
  • assicurare la corretta, tempestiva e uniforme informazione all'utenza, i livelli di comfort, l'accessibilità ai servizi.

I lavori del PdB iniziano in questi giorni e si concluderanno entro la fine del 2016. Nel corso dei lavori del verranno consultate, tramite la Conferenza Locale del Trasporto Pubblico (CLTP), i rappresentanti delle Zone Omogenee, dei Viaggiatori, delle Associazioni dei Consumatori, delle Associazioni degli Utenti, dei Mobility Manager, delle Organizzazioni Sindacali, delle Imprese di TPL e delle loro Associazioni.

Il primo semestre del 2017 sarà poi dedicato ai lavori per la preparazione dei requisiti tecnici, amministrativi ed economici, che regoleranno la partecipazione alla Gara fra gli Operatori europei, che si aprirà nel settembre 2017.

“Dopo aver assunto la gestione diretta dei contratti che regolano il servizio di trasporto pubblico locale – dichiara Gianfranco Manzecchi, presidente dell’Agenzia TPL del Bacino di Bergamo – con questo avviso di pubblicazione sulla Gazzetta Europea si può toccare con mano il nuovo ruolo dell’Agenzia:  è finita la fase transitoria ed é iniziata la fase operativa-gestionale con l’attivazione di strategie programmatiche, azioni e interventi atti ad avviare tutti i percorsi necessari al programma di rinnovo e adeguamento del sistema di trasporto pubblico di tutto il bacino di Bergamo.   

Dovendoci adeguare alle risorse limitate, – continua Manzecchifaremo il necessario per assicurare al meglio il servizio di trasporto pubblico alla comunità bergamasca. L’estate del 2018 è l’obiettivo che ci siamo prefissati per l’avvio dei nuovi servizi delineati nel Piano di Bacino”.

Si avvia l'organizzazione della Conferenza Locale del Trasporto Pubblico

Con il parere positivo dato il 29/07/2016 dall'Assemblea dei Soci e la definitiva approvazione del Consiglio di Amministrazione del 03/08/2016, entra in vigore il Regolamento che permette all'Agenzia di organizzare la Conferenza Locale del Trasporto Pubblico (CLTP), strumento di consultazione previsto dalla Legge Regionale n° 6/2012.

La CLTP viene sentita dall'Agenzia in merito ai diversi aspetti del TPL:

  • la programmazione dei servizi,
  • i Contratti di Servizio ed il loro monitoraggio, 
  • gli aspetti tariffari, 
  • la qualità, la Carta dei Servizi, il livello di soddisfazione dei passeggeri, etc...

La CLTP è formata da rappresentanti di:

  • Zone Omogenee,
  • Viaggiatori,
  • Associazioni dei Consumatori
  • Associazioni degli Utenti
  • Mobility Manager,
  • Organizzazioni Sindacali del Lavoratori,
  • Associazioni delle Aziende di TPL,
  • Aziende del TPL.

L'organizzazione della CLTP prevede un Bando per selezionare i Rappresentanti dei Viaggiatori ed i Rappresentanti dei Mobility Manager (vedi nella specifica pagina dei Bandi).

La prima riunione della CLTP è prevista entro settembre 2016 e avvierà le consultazioni in merito al Programma dei servizi di Bacino (PdB)

Nell'ambito dell'Assemblea dei Soci è stato inoltre approvato l'assestamento del Bilancio 2016-18 ed è anche stata l'occasione per fare il punto sugli indirizzi del PdB e sul trasferimento all'Agenzia dei Contratti del TPL.

Verbali dell'Assemblea e del CdA, il Bilancio assestato ed il Regolamento CLTP sono già stati pubblicati nelle pagine "Amministrazione Trasparente" dell'Agenzia.

 

Nessuna sospensione per le linee Bergamo – Trezzo d’Adda e Osio Sotto – Vaprio d’Adda

L’Agenzia per il Trasporto pubblico locale Bacino di Bergamo intende fare alcune doverose precisazioni in merito alla notizia apparsa ieri sulla stampa locale circa la cancellazione del servizio delle linee V e V20 nel periodo dal 7 al 21 agosto comunicata da TBSO (Trasporto Bergamo Sud Ovest) in una lettera inviata nei giorni scorsi ai Comuni interessati (Boltiere, Brembate, Canonica d’Adda, Capriate San Gervasio, Dalmine, Osio Sotto, Trezzo d’Adda, Vaprio d’Adda e Pontirolo).

Nel merito si precisa che la Provincia, nell’autorizzazione alla modifica del servizio datata 31 maggio, per le due linee in questione non prevede la soppressione del servizio bensì l’effettuazione di orario ridotto nel mese di agosto. La “sospensione totale” indicata nella lettera di TBSO è quindi un’interpretazione arbitraria dell’Azienda stessa.

Peraltro la chiara volontà di escludere la sospensione dei servizi, diluendo invece su più settimane le necessarie riduzioni, è stata espressa sia nel Decreto del Presidente della Provincia n. 153 del 22 giugno 2016, che ha formulato gli indirizzi per un’ulteriore riduzione a causa dei noti problemi economici, sia nel Comitato Tecnico di gestione dei Contratti che si è riunito lo scorso 19 luglio, nel quale i tecnici di questa Agenzia e dei Consorzi TPL hanno discusso le modalità applicative del Decreto.

Le presenti precisazioni sono state inviate per lettera datata 28 luglio anche ai Comuni interessati di cui sopra, smentendo quindi le comunicazioni date da TBSO.

Confido che il Consorzio titolare del contratto di servizio TPL sappia adeguatamente attuare un programma di esercizio coerente con gli accordi presi -  conclude il direttore dell’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale Emilio Grassi – superando l’interpretazione data nella lettera da TBSO”.

 

Comunicato stampa del 1 agosto 2016

 

TPL, presentata l'Agenzia e i dati del monitoraggio 2015

Nella mattinata di venerdì 15 luglio 2016, nello spazio Viterbi della Provincia di Bergamo, si è svolto l'incontro, organizzato dall'Agenzia del Trasporto Pubblico Locale del Bacino di Bergamo (ATPL), per la presentazione del monitoraggio del trasporto pubblico locale del 2015 ed il programma delle future attività. Si è trattato del meeting che anticipa la Conferenza Locale del Trasporto Pubblico in programma per il prossimo mese di settembre.

Hanno partecipato le Associazioni dei consumatori, le Organizzazioni sindacali, i rappresentanti delle Zone Omogenee, il Coordinamento Comitati Genitori, le Aziende di trasporto pubblico locale, la Provincia di Bergamo ed il Comune di Bergamo.

L’ing. Emilio Grassi, Direttore dell’Agenzia, ha illustrato il ruolo dell’ATPL e le attività in corso, fra le quali l’avvio del Programma dei Servizi di Bacino (PdB), strumento che delinea il sistema di trasporto del Bacino di Bergamo per i prossimi anni. Il PdB dovrà fare sintesi fra le risorse disponibili e le necessità di avere un sistema integrato ed orientato sia alla domanda di mobilità che alla capillarità territoriale.

In riferimento al 2015 sono stati illustrati i principali indicatori del servizio quali l'andamento degli ultimi anni dell’offerta, il numero dei passeggeri, nonché i risultati delle indagini di Customer satisfaction che descrivono la qualità percepita.

Ne è seguito un confronto nel quale sono emerse alcune criticità del sistema del trasporto, come la progressiva carenza delle risorse disponibili e la conseguente difficoltà a garantire un’offerta di mobilità adeguata alle esigenze del territorio bergamasco.

Nella fase conclusiva dell’incontro, Il Direttore ha assicurato la sua disponibilità a raccogliere tutte le idee e le proposte degli intervenuti, informando che sul sito dell’Agenzia è disponibile la documentazione esposta nel corso della mattinata.

 

Contratti di servizio del trasporto pubblico locale, dal 1° luglio la gestione diretta da parte dell'Agenzia

Dal suo esordio l’Agenzia per il Trasporto Pubblico Locale del Bacino di Bergamo ha fatto passi avanti: dal 1° luglio ha assunto la gestione diretta dei contratti che regolano il servizio di trasporto pubblico locale, subentrando alle attività precedentemente svolte dalla Provincia di Bergamo e dal Comune di Bergamo.

Si tratta in particolare delle attività che regolano i servizi per:

  • la Sottorete Est, erogati da Bergamo Trasporti EST scarl
  • la Sottorete Ovest, erogati da Bergamo Trasporti OVEST scarl
  • la Sottorete Sud, erogati da Bergamo Trasporti EST scarl
  • l’Area Urbana, erogati da ATB Consorzio scarl
  • la Tramvia delle Valli, erogati da TEB S.p.A.

Il trasferimento delle funzioni è stato formalizzato dalla Provincia di Bergamo (con Decreto del Presidente n. 153 del 22 giugno 2016) e dal Comune di Bergamo (con Deliberazione di Giunta Comunale n. 219 Reg. G.C. del 16 giugno2016) e accettato dall’Agenzia con Determinazione n. 33 del 7 luglio scorso.

Con questi Atti si completa il trasferimento delle competenze assegnate all’Agenzia (art. 7 della Legge Regionale n. 6 del 4 aprile 2012 “Disciplina del settore dei Trasporti”) che assume pertanto tutte le funzioni di programmazione, organizzazione, controllo, promozione e gestione delle risorse finanziarie riguardanti i servizi di trasporto pubblico locale nel Bacino di Bergamo: autolinee (urbane ed interurbane), Tramvia delle Valli, funicolari di Bergamo e funivia Albino/Selvino.

Contestualmente al trasferimento delle competenze, tutti gli Enti territoriali del Bacino di Bergamo sono stati invitati a trasmettere all’Agenzia ogni istanza riguardante il trasporto pubblico locale (TPL), come ad esempio le richieste di variazione del servizio, della verifica sicurezza per l’istituzione o la soppressione di percorsi e fermate, etc..

L’Agenzia presenterà le sue attività nel corso dell’incontro annuale di esame del “monitoraggio TPL 2015”, programmato per il 15 luglio prossimo, al quale sono stati invitati i rappresentanti delle Zone Omogenee, le Organizzazioni dei Consumatori, le Organizzazioni Sindacali, le altre Associazioni coinvolte nel TPL e le Imprese Gestori dei Servizi.

La prima importante attività, elemento di base per il rinnovo dei Contratti di Servizio, sarà lo sviluppo del Programma di Bacino che delineerà il sistema unico del TPL per i prossimi anni.

Con il Programma di Bacino l’Agenzia si pone i seguenti obiettivi:

  • garantire un’equa distribuzione dei servizi, in funzione della domanda di mobilità e delle esigenze di capillarità del territorio bergamasco;
  • individuare i percorsi, i programmi d'esercizio di riferimento, le risorse necessarie e relative fonti di contribuzione;
  • definire un sistema tariffario unico per il Bacino, in coerenza con gli indirizzi Regionali;
  • assicurare la corretta, tempestiva e uniforme informazione all'utenza, i livelli di comfort, l'accessibilità ai servizi.

Attraverso la Conferenza Locale del Trasporto Pubblico, i rappresentanti delle Zone Omogenee, dei Viaggiatori, delle Associazioni dei Consumatori, delle Associazioni degli Utenti, dei Mobility Manager, delle Organizzazioni Sindacali, delle Imprese di TPL e delle loro Associazioni avranno la possibilità di offrire il loro contributo al Programma di Bacino.

Workshop a Brescia dedicato alla “Gara per il Trasporto Pubblico Locale”

Organizzato dall'Agenzia del TPL di Brescia, si è svolto a Brescia l'11 maggio il workshop dedicato alla “Gara per il Trasporto Pubblico Locale”, momento di approfondimento degli elementi di presupposto e di impostazione delle gare per l’affidamento dei servizi di trasporto pubblico locale, con la partecipazione di esperti ed operatori del settore.

Scarica i documenti del Workshop

Definiti gli indirizzi operativi dell’Agenzia per il prossimo triennio

Venerdì 3 maggio alle ore 14,30 presso la Sala Rezzara della Provincia di Bergamo si è riunita l'Assemblea dei Soci, così costituita:

  • 48% - Provincia di Bergamo
  • 42% - Comune di Bergamo
  • 10% - Regione Lombardia

Durante la seduta sono stati approvati:

Il DUP detta gli indirizzi operativi per il triennio 2016-2018, periodo nel quale l’Agenzia sarà impegnata  nella definizione del Programma di Bacino dei Servizi di TPL e nel conseguente affidamento tramite gara europea dei nuovi Contratti di Servizio.

Adottato il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione

Il Consiglio di Amministrazione dell'Agenzia, riunitosi il 6 maggio scorso, ha approvato il “Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2016-2018”  - in applicazione alla Legge 190/2012 - quale strumento atto ad orientare le azioni dell’Agenzia per:

  • ridurre le opportunità di casi di corruzione;
  • aumentare la capacità d'individuazione di eventi di corruzione;
  • garantire un contesto sfavorevole all'insorgenza di fenomeni di corruzione.

Nella stessa seduta sono stati inoltre approvati due regolamenti interni:

  • Regolamento per il conferimento di incarichi esterni individuali con contratti di lavoro autonomo
  • Regolamento per il servizio economato e la riscossione diretta di somme

Provincia di Bergamo: primo Tavolo dei coordinatori delle Zone omogenee

Venerdì 20 maggio alle ore 14.30, presso lo Spazio Viterbi della Provincia di Bergamo, si è tenuto il primo Tavolo dei Coordinatori delle 11 Zone Omogenee, tra i cui compiti è sottolineata l’attività consultiva in merito al Trasporto Pubblico Locale.

I rappresentati nominati dalle Zone Omogenee - insieme ai rappresentanti degli Utenti, delle Associazioni, delle Imprese ecc.. - parteciperanno infatti alla Conferenza Locale per il Trasporto Pubblico (CLTP) che l'Agenzia si appresta ad organizzare. Primo tema della CLPT saranno i lavori in merito al Programma di Bacino dei Servizi TPL in corso di preparazione.

Di seguito le 11 Zone Omogenee con i rispettivi Coordinatori:

  • Zona 1 - Area urbana di Bergamo: il sindaco di Bergamo Giorgio Gori
  • Zona 2 - Laghi bergamaschi: il presidente della Comunità montana dei Laghi bergamaschi Alessandro Bigoni
  • Zona 3 - Valle Seriana: il presidente della Comunità montana Valle Seriana Alberto Bigoni
  • Zona 4 - Val di Scalve: il presidente della Comunità montana di Scalve Guido Giudici
  • Zona 5 - Valle Brembana: il presidente della Comunità montana Valle Brembana Alberto Mazzoleni
  • Zona 6 - Valle Imagna: il presidente della Comunità montana Valle Imagna Roberto Facchinetti
  • Zona 7 - Isola Bergamasca: il presidente della Comunità dell'Isola bergamasca Maria Grazia Dadda
  • Zona 8 - Hinterland Sud: il sindaco di Dalmine Lorella Alessio
  • Zona 9 - Pianura est: il sindaco di Romano di Lombardia Sebastian Nicoli
  • Zona 10 - Pianura Ovest: il commissario della città di Treviglio Alfredo Nappi
  • Zona 11 - Seriate/Grumellese: il sindaco di Seriate Cristian Vezzoli